Quando hai tra le mani un mobile usato, puoi dargli una seconda vita tramite soluzioni semplici e, allo stesso tempo, facile. Guarda con occhi benevoli all’usato perché potresti avere davanti a te un vero tesoro che arricchisce l’arredo della tua casa o, addirittura, ti permette di guadagnarci rivendendolo.

Usare una vernice colorata

Anzitutto, puoi fare un restyling su un mobile proveniente dagli sgomberi Roma utilizzando della semplice vernice. Tieni presente che in commercio esistono dei prodotti altamente coprenti e pigmentati da poter essere stesi direttamente sulla superficie senza bisogno di carteggiare. Tuttavia, questa operazione potrebbe rivelarsi salvifica per eliminare una vernice precedente ed eventuali difetti. Puoi scegliere un colore particolare oppure usare semplicemente una vernice trasparente che sublimi la naturalezza del materiale.

Sostituire le maniglie

Spesso gli arredi provenienti dagli sgomberi Roma non destano particolare entusiasmo per via del loro stile un po’ datato e superato. Tuttavia, puoi cambiare le sorti e l’estetica di un mobile con piccoli interventi come la sostituzione delle maniglie. Online o dal ferramenta nonché nei grandi negozi di fai da te, trovi soluzioni dall’estetica estremamente ricercata da scegliere in base allo stile che vuoi dare al mobile. Lo stesso discorso vale per dettagli come i piedini che possono avere uno stile moderno cioè essere quadrati e geometrici oppure leonini che incorporano uno stile più retrò e vintage che oggi vanno tanto di moda.

Adoperare della carta da parati

Soprattutto nel momento in cui si tratta di mobili con parti a vista come può essere una credenza, la carta da parati fa davvero miracoli. La carta da parati oggi è più facile da utilizzare di quanto tu possa pensare grazie a fogli già pronti da stendere con la colla sul retro. Per eliminare eventuali bolle procurati uno strumento per lisciare e tirare la carta da parati man mano che la applichi. Con il tempo e la pratica su mobili provenienti da sgomberi Roma, diventi sempre più brava e il recupero mobili potrebbe addirittura diventare un hobby da coltivare nel tempo libero.

Di Grey