Spesso la radioterapia viene sottovalutata dai pazienti oncologici che valutano come migliori e più efficaci soluzioni chirurgiche. Invece, spesso è proprio la radioterapia a aumentare il tasso di sopravvivenza e il successo delle cure antitumorali rispetto ad altri approcci terapeutici. In alcuni casi, addirittura, la radioterapia sostituisce in toto sia la chemioterapia sia la chirurgia tradizionale. Le radiazioni ionizzanti. Riescono  a eliminare il tumore da sola grazie alla loro grande efficacia e precisione.

Insomma, la radioterapia svolge un ruolo essenziale quando si tratta di cure antitumorali tanto da giocare un ruolo determinante in un caso su due e questo dato è destinato a crescere. Inoltre, ha un ruolo di supporto degli altri mezzi antitumorali previsti dall’equipe di oncologi.

La diversa efficace rispetto alla chirurgia

In tantissimi casi, la radioterapia è sufficiente evitando al paziente interventi chirurgici e chemioterapici. Solo la radioterapia risulta indolore, non invasiva e priva di effetti collaterali; cosa che non si può dire né dell’intervento chirurgico né della chemioterapia. Il primo ha una serie di rischi legati anche alla possibilità che durante l’operazione le cellule tumorali possano migrare e provocare metastasi in altri tessuti, come capita spesso nel caso del tumore al polmone a cellule piccole, detto anche microcitoma.

Le differenza con la chemioterapia

Nel secondo, gli effetti collaterali sono spesso pesanti con perdita di capelli, di tono muscolare, nausea, inappetenza e via dicendo. In queste condizioni debilitate con un sistema immunitario compromesso e deficitario, il paziente potrebbe necessitare di un servizio di ambulanza privata Napoli. Un paziente oncologico potrebbe avere difficoltà a camminare e deambulare, tanto da necessitare di ausili come bastone, girello o sedia a rotelle. Soprattutto i pazienti con radioterapia prima dell’intervento di trapianto del midollo sono in condizioni delicate e possono aver bisogno di un servizio di ambulanza privata Napoli.

Inoltre, le terapie oncologiche e gli interventi chirurgici possono essere coadiuvati dalla radioterapia che spesso risulta preziosa per ridurre le dimensioni del tumore e facilitare l’operazione chirurgica classica soprattutto quando localizzato in tessuti difficili da operare.

Di Grey